Simona Del Buono

Biografia di Simona del Buono


Ha 45 anni ed è nata a Lucca. Vive in questa città a cui sente di appartenere in ogni suo cromosoma. Ha sempre inventato storie fin da piccola, anche se all’inizio non le scriveva. Poi è arrivata la svolta e l’anno scorso tramite un gruppo Facebook incentrato sulla scrittura, ha deciso di mettersi in gioco sul serio. Scrittrice di storie d’amore, ha come sogno quello di regalare emozioni a chi legge e di far vivere ciò che scrive in maniera intensa al lettore. Desidera infatti che le sue storie lascino un bel ricordo nel cuore di chi le legge.

Sinossi

Jason è un uomo perso da sempre nel lavoro quando, durante un viaggio d’affari, incontra l’Amore che lo cambierà per sempre. Come la sofferenza che, nascosta dietro l’angolo, si farà avanti sparigliando le carte e squarciando la felicità appena incontrata. Una barca, la Buriel, ed il rapporto col mare come fil rouge del romanzo. Se vi piacciono le storie d’amore, amerete questo romanzo e non riuscirete a staccarvene più. Una volta che lo avrete tra le mani, sarà come essere in viaggio sulla Buriel al fianco dei due protagonisti e del loro amore capace di superare lo spazio ed il tempo.

Recensione

Questo libro è il ritratto di un uomo distrutto dalla sofferenza, che pur avendo tutto, dal momento in cui perde la sua amata, si rende conto di non avere nulla. La vita attorno a lui continua e questo non riesce ad accettarlo, non riesce ad accettare le infinite possibilità e strade che il destino gli mette davanti, così, rendendosi conto che c’è qualcosa di sbagliato in tutto ciò, prende la via del mare e del vagare. L’uomo dal mare è un delicato affresco dell’interiore del protagonista, che passa dalla condizione di uomo demolito a quella di colui che per un’altra donna diviene l’uomo che viene dal mare.